(Logo Regione Toscana)
DOCUMENTI FORMAZIONE ISTITUZIONI CULTURALI NORMATIVA PUBBLICAZIONI SERVIZI SERVIZI WEB STATISTICHE TUTELA


logo del servizio simboleggiato da un mouse su giornale

ARCHIVIO DOMANDE

 

Data:21/08/2008
Testo domanda:vORREI SAPERE EVENTUALI FILM TRATTI DA QUESTI LIBRI: -"LA MALORA" di Beppe Fenoglio -"I 23 GIORNI DELLA CITTA' DI ALBA" di Beppe Fenoglio -"IL BELL'ANTONIO"di Vitaliano Brancati -"L' ISOLA DI ARTURO" di Elsa Morante -"LA METAMORFOSI" di Franz Kafka GRAZIE MILLE
    Risposta:“La malora” e i “I 23 giorni della città di Alba” di Fenoglio non pare abbiano avuto per ora trattamenti cinematografici. Invece da“Il bell’Antonio” Mauro Bolognini ne fece un celebre film nel 1960, con Marcello Mastroianni e Claudia Cardinale (la Rai poi, nel 2005, ne ha fatto pure uno sceneggiato con la regia di Maurizio Zuccaro). Da “L’isola di Arturo” ha tratto un film nel 1962 Damiano Damiani (cast: Reginald Kernan, Vanni De Maigret, Kay Meersman, Luigi Giuliani, Gabriella Giorgelli). Più complicato il discorso su “La metamorfosi” di Kafka. Dalla voce dell’enciclopedia wikipedia relativa a Franz Kafa (http://it.wikipedia.org/wiki/Franz_Kafka) si ricava che esistono due film: “The Metamorphosis of Franz Kafka” del 1993, diretto da Carlos Atanes e “It's a Wonderful Life”, sempre del 1993, così descritto: “un breve film scritto e diretto da Peter Capaldi con protagonista Richard E. Grant nella parte di Kafka. Il film mescola La Metamorfosi con La vita è meravigliosa di Frank Capra con esito divertente”. Entrambi i film non risultano però in edizione italiana.
Data:22/07/2008
Testo domanda:Ho scoperto la recente passione per i libri storici o romanzi ed anche per i libri filosofici, potreste darmi i titoli, vi ringrazio e saluto Tekeste
    Risposta:Alla seguente pagina di Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Romanzi_storici_del_Novecento_e_del_Duemila_%28elenco%29) trova un elenco di titoli (ROMANZI STORICI) che le possono essere utili, con indicazione dell'ambientazione (luogo e tempo). Per il ROMANZO FILOSOFICO può avere indicazioni partendo sempre da una pagina di Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Romanzo_filosofico) Le segnaliamo anche il seguente testo che le può essere d'aiuto nella scelta del libro "giusto": "1001 libri da leggere prima di morire / a cura di Peter Boxall. Atlante, 2007, 959 p." Faccia comunque riferimento alla sua biblioteca per verificare la presenza dei testi o per avere ulteriori consigli.
Data:26/06/2008
Testo domanda:Cerco testi per la preparazione di un concorso per istruttore direttivo culturale sulle seguenti materie: - Organizzazione e gestione di istituzioni e progetti culturali complessi; - attività per la gestione e valorizzazione del patrimonio culturale; - Normativa vigente e progetti di intervento in materia di beni culturali e attività culturali; - risoluzione di problemi relativi all'attività dell'ente locale in materia culturale. Grazie
    Risposta:Abbiamo cercato nel catalogo della sua rete bibliotecaria-Sdiaf (http://opac.comune.fi.it/easyweb/w2001/index.php?scelta=campi&) per trovare qualcosa di “pronto”. Per avere documenti aggiornati le consigliamo di cercare con i termini “beni culturali” e “patrimonio culturale” nel campo soggetto indicando poi 2006 (o 2005 etc.) in "Data uguale o superiore a" Provi inoltre a cercare nel campo autore con il termine “Federculture”. E' disponibile, anche se un po' datato, presso la Biblioteca di Fiesole un: "Manuale per i concorsi nell'area cultura del comune / Guglielmo Iozzia, Francesco B. Sorlini. - Rimini : Maggioli, c1997. - 414 p." Potrebbe anche esserle utile un testo generale sul ruolo a concorso, tipo: “Istruttore direttivo e funzionario negli enti locali. Area amministrativa. Categoria D. Manuale completo per la prova scritta e orale. Edizioni Giuridiche Simone, 2008” Volendo allargare la visione può utilizzare il catalogo Sbn (http://opac.sbn.it/opacsbn/opac/iccu/base.jsp) cercare “federculture” campo autore cercare “patrimonio culturale gestione” campo soggetto cercare “patrimonio culturale legislazione” campo soggetto cercare “patrimonio culturale valorizzazione” campo soggetto stesse ricerche sostituendo “beni culturali” a “patrimonio culturale” E per i libri in commercio il catalogo Ibs (http://www.ibs.it/ser/serpge.asp) cercare “patrimonio culturale” campo titolo cercare “beni culturali” campo titolo
Data:24/06/2008
Testo domanda:Sto cercando libri per una bambina di 11 anni.Che consigli mi dà?
    Risposta:Nella sua richiesta non ci dice se alla bimba piace leggere, se e’ curiosa, se legge solo libri "imposti" dalla maestra o se e’ autonoma, se ha un genere preferito (storie d'amore, avventura, gialli, storie di animali...), se ha un libro preferito... Ognuna di queste notizie ci avrebbe permesso di inquadrare la bambina per poterle consigliare dei libri adatti alla sua personalità, perché e’ difficile farlo adeguatamente non conoscendone gli interessi e il livello scolastico. Proviamo a suggerirle dei titoli che di solito piacciono alle undicenni: “Il giardino segreto” della Burnett e “Pattini d’argento” della Dodge, “Andrea & Andrea” di Domenica Luciani, “Speciale Violante” di Bianca Pitzorno, ma la cosa migliore sarebbe portare la bambina nella sezione ragazzi della biblioteca comunale piu’ vicina (a Livorno e’ la Biblioteca Labronica sul Viale della Libertà, 30 – tel. 0586-811511) per permetterle di scegliere cio’ che preferisce, magari tra una serie di titoli proposti dal bibliotecario). Se vuole puo’ comunque trovare un elenco di libri scelti per ragazzi sul sito della biblioteca di Campi Bisenzio (pagina internet http://www.comune.campi-bisenzio.fi.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/244 ) nella sezione “Cataloghi e proposte di lettura” alla voce “Bibliografie per bambini e Ragazzi” (a fondo pagina). Le consigliamo di stampare i due elenchi specifici per l’età della bimba - “Bibliografia per la quinta elementare” e “Bibliografia per la prima media” – per poi scegliere con calma tra le varie trame riportate.
Data:07/05/2008
Testo domanda:Laureando in ARK, membro dell'Associazione Lanfranco Benvenuti di San Miniato e della LDA Ark Ass. sto conducendo una ricerca sull'approvvigionamento idrico della città di San Miniato che dal Trecento fino al Novecento utilizzava il sistema delle cisterne per la raccolta dell'acqua piovana. Concentrandomi sul periodo lorenese ho rinvenuto in ArchivioStoricoComuneSanMiniato dei progetti di manufatti. Vorrei cercare di approfondire il tema in questione, sulle acque di cisterna, sui metodi costruttivi e l'idraulica al tempo dei Lorena, vedere se esistono realtà simili in Toscana nel periodo e come si é giunti alla costruzione dell'acquedotto comunale all'inizio del 900. Se avete qualche altra nozione, idea o riferimento legato al problema esaminato ben venga. Grazie....
    Risposta:Da quanto ci dice, e' gia' in contatto con i colleghi di San Miniato per quanto attiene alle specifiche vidende storiche di quel comune e del suo sistema idrico, e cerca riferimenti ad altre realta' toscane che usavano le cisterne come deposito e base della distribuzione. Un esempio famoso sono senza dubbio le cisterne realizzate dai Lorena a Livorno, il "Cisternone" e il "Cisternino" realizzati dal Poccianti negli anni quaranta dell'800. Uno studio classico al riguardo e': Pasquale Poccianti e l'acquedotto di Livorno / Dario Matteoni. - Bari : Laterza, [1992]. - 150 p. : ill. ; 25 cm. Esempio simile il cisternone di Grosseto, del quale parla il Repetti, come vedra' sul sito dell'Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze, dove anzi potrebbe passare in rassegna le voci sulle opere idrauliche in: http://brunelleschi.imss.fi.it/ist/indice/tipologia/opereidraulicheponti.html Altro esempio documentato, anche se a rigor di termini non lorenese e' quello di Piombino: = Carrara, Mauro. Pozzi, cisterne e fontane a Piombino : nell'antica città murata / Mauro Carrara. - Pontedera : Bandecchi e Vivaldi, c1998. - 87 p. ; 23 cm. - (La tarsinata : frammenti di storia locale ; 5) Infine da una ricerca svolta attraverso i motori di ricerca utilizzando i termini "cisterne recupero acqua" incrociati con "toscana lorenese" ricaviamo alcune indicazioni interessanti: per es. uno studio locale "Cisterne e fonti antiche nel territorio Pecciolese" (http://www.isbrigatodapeccioli.it/cisterne_fonti.htm), fatto da un gruppo di ricercatori dell'Associazione culturale Tectiana. Venendo invece a qualche segnalazione di tipo piu' generale, ci pare doveroso ricordare, per ricostruire l'ambiente tecnico dell'epoca: = D. Barsanti, L. Rombai (a cura di), Scienziati idraulici e territorialisti nella Toscana dei Medici e dei Lorena, Firenze, Centro Editoriale Toscano, 1994 = C. Cresti, La Toscana dei Lorena. Politica del territorio e architettura, Milano, Amilcare Pizzi, 1987 Alcune storie generali sui principali acquedotti li ricaviamo da una ricerca sui cataloghi delle reti di biblioteche "SDIAF" e "Sistema bibliotecario pisano" (http://leonardo.isti.cnr.it/metaopac/mop/mop.html): = Storia dell'acquedotto di Prato / Davis Ottati. - Prato : Consiag, 1990. - 267 p. : ill. ; 25 cm = L' acquedotto di Firenze dal 1860 ad oggi / Davis Ottati. - Firenze : Enrico Vallecchi, 1983. - xxii,434p, c. di tav. ; 24cm = Pistoia: la risorsa acqua nel millennio / Davis Ottati ; hano collaborato Elena Caramelli e Federico Magni. - Firenze : Pananti, 1997. - 127 p. : ill. ; 24 cm. - (I Servizi) = Il problema delle acque a Pistoia fra Settecento e Ottocento : progetti, lavori e trasformazioni del territorio / Giuseppina Carla Romby. - Pistoia : Società pistoiese di storia patria, 1984. - 15 p. ; 24 cm. - (Incontri pistoiesi di storia, arte, cultura ; 27)) = L'acquedotto di Colognole (1792-1868) : la storia, la memoria, i documenti di un'architettura / Isabella Arrighi. -- [Livorno : Comune di Livorno], 1991 (Livorno : Debatte). - 134 p., [44] p. di tav. : ill. - (Quaderni della Labronica. Studi e testi) Ci faccia sapere, se vuole, se le siamo stati utili.

Successive 5 domande